Pagine

Il mio apple cinnamon pull-apart bread per il Club del 27


27 speciale questo mese!
Oggi è il compleanno di Alessandra Gennaro, aka Van Pelt, aka An Old Fashioned Lady, aka Mrs Mtchallenge, Mrs Club del 27, insomma della più copiata, di colei che ha creato di tutto e di più: la sfida più figa del web, la community più longeva (e nostalgica :), un business di successo a diecimila chilometri dal suo paese, la donna che ha il copyright sulle idee più originali, innovative e geniali della blogsfera prima e del food business in generale ora che vive in quel di Singapore dove è un'affermata business woman, appunto.
Ma avevate qualche dubbio?  :)))
Auguri di cuore Ale, anche se so che non avrai un minuto libero neanche oggi per festeggiare ti auguro di trascorrere una giornata speciale, come sei tu!

Questo mese dedichiamo il Club del 27 alle colazioni energetiche, ci vogliono proprio per ricominciare l'anno con grinta!

Io ho scelto di fare il pull-apart bread, è un panbrioche sofficissimo con mela e cannella dalla forma originale, che mi sono divertita moltissimo a realizzare!

APPLE CINNAMON PULL-APART BREAD

Per uno stampo da plum cake da 12x22cm


Impasto
380 g di farina 00
60 g di zucchero semolato
10 g di lievito di birra fresco
½ cucchiaino di sale
60 ml di latte intero
60 g di burro
3 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Farcitura
50 g di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella in polvere
una generosa grattugiata di noce moscata
60 g di burro
1 Mela Golden Delicious
salsa al caramello e sale grosso (facoltativo)
 
In una grande ciotola mescolate la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Mettete il latte e il burro in una piccola casseruola dal fondo pesante e riscaldate a fiamma bassa per sciogliere il burro, appena sciolto spegnete e fate intiepidire.
Quando il latte con il burro è tiepido aggiungetelo alla miscela di farina, mescolate e poi amalgamate anche le uova e la vaniglia. Impastate per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio. Coprite la ciotola con pellicola e mettete in luogo tiepido a lievitare fino al raddoppio, circa 1 ora.
Mentre l’impasto lievita foderate lo stampo con della carta forno, lasciandola sbordare per circa 6 cm sui lati lunghi. In una ciotola mescolate lo zucchero di canna, la cannella e la noce moscata. Sciogliete il burro e fatelo intiepidire.
Rovesciate l’impasto lievitato sulla spianatoia leggermente infarinata, sgonfiatelo leggermente con le mani e poi con il mattarello stendetelo in un rettangolo di 30×45 cm. Aiutatevi con un po’ di farina se si attacca al piano. 



Disponete l’impasto in modo che il lato lungo sia di fronte a voi, spennellate tutto l’impasto con il burro fuso e poi cospargetelo con la miscela di zucchero e cannella. Sbucciate e tagliate la mela a spicchi e poi a pezzi di circa 3 cm.
 

Tagliate la pasta traversalmente in 6 strisce (5×45 cm). Cospargete la prima striscia con alcuni pezzetti di mela premendoli delicatamente nell’impasto. 
Prendete una striscia di pasta e appoggiatela sulla prima, aggiungete le mele poi completate con un’altra striscia di pasta e altre mele; ripetete con le rimanenti strisce di pasta e mele.

 






Tagliate la pila di 6 strati ottenuta in 6 parti uguali (7,5×5 cm). Prendete una pila d’impasto posizionatelo nello stampo su uno dei lati corti con i lati tagliati verso l’esterno, poi aggiungete su questo un’altra pila fino a riempire lo stampo con tutte le pile. Coprite e lasciate lievitare per 20-30 minuti.











Preriscaldate il forno a 180 °C. Cuocete il pane fino a doratura per 40- 45 minuti. Lasciate raffreddare nello stampo per 5 minuti, poi trasferire su una griglia e lasciate raffreddare ancora 10 minuti. Potete servirlo accompagnato con della salsa al caramello e se si desidera con del sale grosso.

La mia Blueberry Polenta Cake per il Club del 27!

Questo mese al Club del 27 abbiamo aggiunto una spunta alla lista "ingredienti versatili", provando tantissime ricette con la farina di mais, sì quella che si usa per la polenta.
Ingrediente povero, presente in cucina da centinaia di anni, rivalutato nelle preparazioni dolci: dalle torte farcite alle crostate, dai biscotti alle torte da colazione.
Io ho fatto anche i biscotti di polenta, che prometto di pubblicare prossimamente.
Intanto godetevi la nostra carrellata di ricette.
Io ho scelto la Blueberry Polenta Cake, un dolce di facile esecuzione, veloce e squisito.


Blueberry Polenta Cake


Per il topping:
25 g zucchero semolato
200 g mirtilli
Per l'impasto:
225 g burro morbido
200 g zucchero semolato
3 uova grandi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 limone, scorza e succo
200 g farina di mandorle
120 g polenta istantanea (o farina di mais)
50 g di farina
6 g lievito per dolci



Scaldate il forno a 180°C statico.
Foderate con carta forno una teglia quadrata o tonda di 20 cm assicuratevi che la carta copra le pareti della teglia e sbordi per circa 5 cm.
Per il topping: cospargete la teglia con lo zucchero in maniera uniforme e spargetevi i mirtilli formando uno strato uniforme. Tenete da parte mentre preparate l'impasto.
Con un frullino elettrico lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice e leggero. Aggiungere un uovo alla volta frullando bene prima di aggiungere il successivo.
Aggiungere la vaniglia, il succo e la scorza di limone e mescolate bene.
Mischiate gli ingredienti secchi ed uniteli al composto di burro e uova.
Versare il composto sopra al fondo di mirtilli e zucchero (l'impasto arriverà quasi al bordo) e livellate la superficie.
Infornate per circa 45-50 minuti, fate la prova stecchino.
Una volta pronto, fate raffreddare il dolce su una griglia per 30 minuti prima di capovolgerla.

La mia Apple Pie per il Club del 27




"Mia" solo perchè l'ho fatta e mangiata io :-). Questo mese per il Club del 27 si accendono i forni per cuocere una delle ricette più amate e conosciute: la apple pie.
La ricetta è di Annalù e Fabio di Assaggi di Viaggio, miei amici di lunga data che gestiscono questo bellissimo blog di viaggi e ricette. Annalù è una garanzia in cucina, specializzata in dolci da urlo.
Ho seguito la loro ricetta perché volevo rifare proprio la classica apple pie, quella che ti riempe la cucina del profumo della mela cotta, della cannella, dello zucchero.
Ho sbirciato anche la ricetta di Mapi di La Apple Pie di Mary Pie un'altra mia cara amica e fino all'ultimo sono stata tentata dalla sua versione con il pistacchio. Ho comunque fatto tesoro del suo procedimento per la pasta della torta (flaky pie crust): Mapi regala ottimi consigli e un procedimento con il robot da cucina che ho trovato molto pratico. Dettagliatissimo e ben spiegato ho ottenuto una pasta da urlo, ottimamente sfogliata e per niente unta. La cucina è condivisione e mi piaceva l'idea di unire diversi saperi per ottenere il miglior risultato possibile, in pieno spirito del Club del 27.
Le altre meravigliose pie di mele sono tutte QUI.

Bando alle ciance e passiamo alla ricetta.
Ho dimezzato le dosi ed utilizzato una scodella da minestra di ceramica resistente e un pò retrò, mi sembrava un'ottima soluzione per cuocervi l'apple pie e così è stato : perfette le dosi per ottenere due dischi di diametro e spessore sufficienti per la scodella ed a contenere il ripieno indicato.

 Apple pie


Ingredienti:
125 g di burro
220 g di farina
1/2 bicchiere (circa 60 ml) di acqua gelida 
1 pizzico di sale
3 mele circa 300 g (tipo Granny Smith o Golden)
75 g di zucchero (io di canna)
1/2 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di amido di mais (io non l'avevo ed ho usato della farina)
il succo di 1/2 limone
1 uovo
Metodo per il robot da cucina (impastare solo metà dose per volta):
Mettete nella ciotola del robot da cucina la lama di metallo. Versatevi farina, zucchero e sale e premete il tasto pulse per 2 o 3 volte, per distribuirli in modo omogeneo.
Tagliate il burro freddo di frigorifero in cubetti da 2 cm e metteteli nella ciotola. Schiacciate il tasto pulse per 8-10 volte: a questo punto parte del burro dovrebbe essere amalgamato nella farina, ma si dovrebbero vedere anche dei pezzetti delle dimensioni di un pisello.
Aggiungete l'acqua ghiacciata e premete il tasto pulse per 10-12 volte. Per verificare la consistenza dell'impasto, fermate il robot, prendete un pizzico tra pollice e indice e schiacciate. Se l'impasto si sbriciola aggiungere altra acqua ghiacciata, un cucchiaio alla volta, e schiacciate il tasto pulse finchè l'impasto non rimane unito quando lo si pizzica.
La pasta è pronta quando si ammassa nella ciotola del robot, ma non forma ancora una palla. Non impastate troppo a lungo, o ne risulterà una pasta dura e non sfogliata.
Trasferite l'impasto sul piano di lavoro infarinato e date la forma di due dischi spessi, di 15 cm di diametro. Avvolgete ciascuno strettamente in pellicola trasparente e poneteli in frigorifero a raffreddare, per un'ora o tutta la notte.

Nel frattempo sbucciate e tagliate a cubotti le mele, mettetele in una ciotola ed aggiungetevi lo zucchero, il limone, la maizena e la cannella mescolando bene.
Riprendete il panetto e stendetene i due terzi. Imburrate la teglia per crostata ed adagiatevi l'impasto steso. Bucherellatelo con una forchetta. Mettete all'interno della torta le mele, cercando di formare uno strato uniforme. Stendete il restante impasto ed adagiateloo sopra le mele, sigillando bene i bordi della torta. Create un decoro con i rebbi di una forchetta. Bucare il "coperchio" della torta, formando 3 fori che serviranno per fare sfiatare il vapore.

Sbattere l'uovo con un cucchiaio di acqua e spennellarlo su tutta la torta.
Infornare in forno ventilato preriscaldato a 220°C per 25 minuti e poi abbassare a 180°C per 35 minuti. 
Sfornate e lasciate intiepidire ma non troppo, secondo me il massimo è mangiarla ancora tiepida!!. 

La pie era PERFETTA! Il sempre temuto ripieno acquoso non c'era, appena tagliata si è aperto uno scrigno di pezzetti di mela avvolti da una deliziosa salsa che si è creata in cottura con il succo della mela, lo zucchero e l'amido (che l'ha fatta addensare).  


Rainbow orzo salad per il Club del 27!





Rieccoci al consueto appuntamento con il Club del 27!
Nonostante il tempo dica che siamo a novembre, il calendario segna fine maggio il che vuol dire che manca poco alla prova costume!
spaventate?
terrorizzate?
demoralizzate?
Su col morale, vi dimostreremo che l'equazione cibi light=tristezza è sbagliata!
Questo mese al Club del 27 vi proponiamo una carrellata di ricette leggere, gustose, colorate e originali.. e la prova costume non sarà più un incubo!
Io il mio costume l'ho  comprato, colorato e vivace come piace a me! :-) vediamo di entrarci dentro :))


Obiettivo sirena :-) come rappresentanto nel meraviglioso banner di Mai Esteve!


Ho rifatto la Rainbow orzo salad, un tripudio di gusto e di colori e si prepara in pochissimo tempo.


 Per 4 persone

150 g di orzo pasta
(sarebbero i risoni, io ho usato il farro ma anche l'orzo va bene)
3/4 peperoni (meglio di diverso colore)
2 cipolle medie rosse
10/15 pomodorini tipo Pachino
200 g di formaggio feta
5/6 foglie fresche di basilico
sale, pepe e olio evo q.b.

Accendete il forno a 180°C, lavate i peperoni, togliete i semi e tagliateli in falde. Sbucciate le cipolle e tagliatele in spicchi. Disponete la verdura su una teglia foderata di carta forno e irrorate con olio evo.
Cuocete per circa 25/30  minuti aggiungendo i pomodorini lavati, asciugati e tagliati a metà per gli ultimi 5/10 minuti.
Nel frattempo cuocete l'orzo/farro in abbondante acqua salata. Raffreddate scolando l'orzo sotto un getto di acqua fredda e continuate a scolare bene. Trasferite in una ciotola capiente, aggiungete le verdure (i peperoni tagliateli a pezzetti) condite con altro olio, la feta sbriciolata e il basilico fresco.
Si mantiene in frigorifero per un paio di giorni.




Buon Compleanno Club del 27! La mia sponge cake per il Club del 27


Happy Birthday to uuuusssssss!
Il nostro Club del 27 compie 2 anni!
Due anni intensi, passati a cucinare centinaia di ricette, a scambiarsi consigli, trucchi e aiutarsi a vicenda.
Due anni fa siamo partiti con le Layer cakes americane, le torte a strati americane che furono il tema del mese ai tempi della sfida MTChallenge sulla Red Velvet Cake.
Iniziamo a festeggiarlo con il meraviglioso banner di Mai, brillante e festoso come non mai e festeggiamolo tutti insieme sul blog Mtc con la carrellata di ricette scelte fra tutte quelle proposte in questi due anni.

Meraviglioso banner della meravigliosa MAI ESTEVE
Io ho scelto di festeggiare con una torta, altrimenti che compleanno sarebbe? :-D


SPONGE CAKE con panna e fragole
per 2 teglie da 18 cm di diametro
4 uova (circa 260 g) a temperatura ambiente
pari peso di farina
pari peso di burro morbido
pari peso di zucchero

1 bustina di lievito per dolci
250 g di fragole
250 ml di panna fresca
125 g zucchero a velo

Montate in planetaria il burro e lo zucchero, aggiungete poco alla volta le uova precedentemente sbattute.
Unite la farina e il lievito con una spatola o un cucchiaio.
Dividete l'impasto nelle due teglie imburrate e ricoperte di carta forno e cuocete a 180 °C statico per circa 25 minuti, fate la prova dello stecchino se inserito al centro esce pulito la torta è pronta.
Mentre le torte cuociono montate la panna con 60 g di zuchero a velo.
Lavate e tagliate a cubetti le fragole, fatele cuocere a fiamma media in una padella con un pò d'acqua, qualche goccia di succo di limone e un paio di cucchiai di zucchero fino a che non saranno morbide e avranno formato un sughetto.

Una volta pronte le torte sfornatele e lasciatele raffreddare completamente.
Tagliate ogni torta in due dischi, ne otterrete quindi 4.
Disponete metà delle fragole con relativo sughetto sul primo disco di torta, appoggiate il secondo disco e ricopritelo con la panna montata. Appoggiatevi il terzo disco e cospargetelo con le restanti fragole e sughetto.


Coprite con l'ultimo disco e spalmate sopra e ai lati la panna montata rimanente.
Conservate in frigo fino al momento di servire la torta.
Per servire, spolverate la superficie con zucchero a velo e qualche fragola fresca intera per decoro.





Tres leches cake per il Club del 27!





Dopo i bagordi delle feste e le interminabili ore passate fra cucina e tavola,  via libera a ricette veloci, facili ma non meno gustose ed originali. 
Quelle che vi proponiamo questo mese al Club del 27 sono le Sheet Pan Recipes, ricette che nascono, cuociono e muoiono :)) dentro ad una teglia.
Seguite il link sopra per la carrellata di ricettte dolci e salate delle mie colleghe del Club, sono una più bella dell'altra!
Come di consueto, la nostra Mai Esteve ci regala un altro suo meraviglioso disegno!!!!! 
BANNER DI MAI ESTEVE
Io ho scelto una ricetta dolce, tratta dal libro di Betty Crocker “Sheet pan dessert”.
E' una torta semplice che viene irrorata da tre tipi di latte (intero, condensato e panna) ricoperta poi di panne e noci pecan. Semplice ma deliziosa, vi invito a provarla!!!


TRES LECHES CAKE

(dosi per una teglia cm 33 x 23)

290 g farina 00

300 g zucchero semolato

1 bustina di lievito in polvere per dolci

un pizzico di sale

115 g di burro morbido

300 ml di latte

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

3 uova

TOPPING

470 ml di panna fresca da montare

250 ml di latte intero

400 g di latte condensato

80ml rum + 2 cucchiai1/2 cucchiaino di vaniglia

70 g di noci pecan sminuzzate e tostate (io noci normali) (*vedere nota sotto)



1 Riscaldate il forno a 180 °C ed ungete il fondo della teglia (io ho unto ed usato anche della carta forno).

2 In una ciotola capiente, unite gli ingredienti della torta e con un frullino elettrico frullate tutto a velocità bassa per 30 secondi, pulendo man mano i bordi della ciotola. Continuate a frullare per 3 minuti e versate l'impasto nella teglia.


3 Cuocete dai 25 ai 30 minuti o fino a che inserendo uno stuzzicadenti nel centro della torta non uscirà pulito. Lasciate raffreddare 5 minuti.

4 Con una forchetta dai rebbi lunghi o uno spiedino di legno, praticate tanti buchini sulla torta distanziati di 1 cm circa. In una ciotola mescolete la metà della panna indicata nella ricetta, il latte intero, il latte condensato e gli 80 ml di rum fino a che non saranno ben amalgamati. Con attenzione versate il composto di latte in modo omogeneo sulla torta, coprite e trasferite in frigorifero per circa 3 ore o fino a quando sarà ben freddo e la maggior parte del latte sarà stato assorbito dalla torta. (quando taglierete il dolce, ci potrà essere del composto di latte sul fondo della teglia) .
bucherellate





versate pian piano per far assorbire bene

5 In un'altra ciotola raffreddata, montare a bassa velocità il resto della panna con i 2 cucchiai di rum fino a che il composto non comincia ad addensare, gradualmente aumentare la velocità fino a che non sarà ben montato e le fruste sollevate formeranno dei becchi sodi. Ricoprite la torta con la panna montata, cospargete con le noci pecan e tenetela in frigorifero, coperta fino al momento di consumarla.


* per tostare le noci pecan, scaldate una padella antiaderente e tostate in forno a 180°C per 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.




Lemon Tassies per il Club del 27!





E'già Capodanno??? :-) 
Starete mica già pensando al cenone, vero? 
Noi sì :) ed è per questo che il Club del 27 vi propone una carrelata di ricette dolci e salate per creare un buffet delizioso ed originale. 
Io ho scelto questi "limonosi" dolcetti, sono veramente piccoli scrigni di bontà, fatti di pasta frolla con un ripieno che ricorda una cheesecake, con un twist regalato dalla presenza importante del limone che io personalmente adoro. Facilissimi da fare e della taglia giusta per essere mangiati in un solo boccone (o al massimo due :))). Tassies è una parola che deriva dalla parola scozzese "piccola tazza".
Velocissimi da fare e da far sparire :)
E con questi vi auguro un 2019 pieno di felicità,amore, momenti eccitanti, viaggi, amici, famiglia e tutto il bene del mondo!


LEMON TASSES 
INGREDIENTI
2 limoni lavati ed asciugati
200 g di zucchero semolato
125 ml di acqua fredda

Per la frolla
70 g di burro tagliato a pezzetti
125 g di farina 00
40 g di zucchero semolato
1tuorlo d'uovo
estratto di vaniglia
scorza grattugiata di limone
pizzico di sale

Per il ripieno
225 g di cream cheese (tipoPhiladelphia)
70 g di zucchero semolato
1 uovo grande
la scorza grattugiata di un limone
il succo di mezzo limone spremuto
estratto di vaniglia
                   
Per le scorze candite: con un pela patate ricavare le scorze ottenendo dei pezzi lunghi rimuovere la parte bianca se necessario. Tagliatele a julienne e mettete quest'ultime in una ciotola coprendole con acqua bollente. Lasciate riposare per 30 minuti poi scolate l'acqua.
in una piccola padella a fuoco medio-alto portare a bollore lo zucchero e l'acqua fredda a. Quando lo zucchero si è completamente sciolto, aggiungere le scorze e riducete il fuoco al minimo.cuocete per 10 minuti. Togliete dal fuoco, coprite e lasciate riposare una notte. Togliete le scorze e lasciate scolare su una griglia. Rotolate le scorze nello zucchero e lasciate asciugare su una gratella. Le scorze si conservano in un contenitore ermetico per circa 2 settimane.
Pre riscaldate il forno a 180°C ungete una teglia da muffin da 24 incavi. Nel robot con lame unite burro e farina, azionate la macchina fino ad ottenere delle briciole fini. Aggiungere lo zucchero, il tuorlo, la vaniglia, la scorza di limone grattugiata e il sale. Lavorateli brevemente solo fino a che saranno amalgamati.
Dividete l'impasto in 4 parti ed ogni parte in 6 pezzi. Ad ogni pezzo date la forma di una pallina. Mettete ogni pallina in un incavo della teglia e pressatele al centro in modo da modellarsi sull'incavo. 
Bucherellare il fondo e riempire con il ripieno.
Cuocete per circa 20-25 minuti fino a quando i bordi non saranno dorati.
Sfornate e fate raffreddare su una gratella, decorate con le scorze candite.
In frigo si conservano per 3 giorni.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...