Pagine

Medaglioni di miglio con porri e radicchio rosso


Cerco sempre ricette per cucinare secondi alternativi alla carne, usando il più possibile ingredienti sani e salutari. Uno di questi è proprio il miglio, antico cereale dalle molteplici proprietà benefiche.
Consiglio una lettura qui  per qualche informazione in più sul miglio e qui per farsi un'idea dell'importanza di aumentare il consumo di alimenti alcalinizzanti.
Il miglio si presta molto bene a preparazioni tipo crocchette, polpettine o come ripieno di verdure (es. zucchine) perchè una volta cotto si compatta e lega bene con gli altri ingredienti. 
E' anche totalmente privo di glutine, quindi adatto anche per chi ha questo tipo di intolleranza.
Qui ho voluto esagerare e fare dei medaglioni piuttosto grandi, ma si può benissimo fare delle crocchette o polpettine piccoline, magari da servire anche come aperitivo.
Inutile dirvi che potete scegliere le verdure che più vi piacciono e anche insaporire il composto con erbe o spezie, o scegliere altri tipi di formaggi.. insomma, versatilità al 100%!!




Ingredienti
(per circa 10 medaglioni)
200 gr di miglio
1/2 porro grande
1 caspo di radicchio rosso
30 gr di parmigiano reggiano grattugiato
sale e pepe q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.
pangrattato q.b.


Cuocete il miglio in acqua leggermente salata per circa 20-25 minuti poi scolatelo e fatelo raffreddare.
Affettate sottilmente il porro e fatelo appassire in una padella con un filo d'olio evo.
Tagliate il radicchio a listarelle ed unitelo al porro. Cuocete il tutto per qualche minuto fino a che non siano appassiti.
Salare e pepare, togliere dal fuoco e far intiepidire. Sminuzzate le verdure al coltello per ottenere un trito grossolano.

In una grande ciotola unire il miglio cotto, il porro e il radicchio sminuzzati, il parmigiano e tanto pan grattato da ottenere un'impasto lavorabile.
Accendete ora il forno a 180°C ventilato
Con le mani umide, prendere la quantità che sta nel palmo della vostra mano, appiattitela e sagomatela a forma di medaglione, cospargete di pangrattato pressando leggermente per farlo attaccare bene al medaglione e disponetelo su una teglia foderata di carta forno.
Procedete in questo modo con il resto del composto.
Prima di infornare mettete un filo d'olio su ciascun medaglione.
Cuocete per circa 15-20 minuti fino a doratura.
Alla prossima!





21 commenti:

  1. Ciao Francy!
    Il miglio è stata una grandissima scoperta che ho fatto qualche tempo fa e l'ho utilizzato un paio di volte per fare delle polpettine al forno e ne sono rimasta affascinata. E' veramente molto buono, molto salutare e si presta ad essere abbinato a mille altri ingredienti.
    La tua idea di utilizzarlo per farne dei medaglioni con delle verdure è ottima e penso che la proverò anch'io.
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che si può utilizzare anche per la colazione? tipo porridge con il miele! mi sa che lo provo! un bacione!

      Elimina
  2. Questa ricettina è proprio sfiziosa!!!

    RispondiElimina
  3. bellissima questa ricetta, per noi poi che non mangiamo quasi mai carne, direi che è proprio l'ideale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è una bella alternativa, anche per i bimbi!

      Elimina
  4. Risposte
    1. lo sono! in più se ne fai molti si possono congelare poi al bisogno basta metterli in padella calda per circa 10-15 minuti girandoli spesso.. et voilà!

      Elimina
  5. Ho comprato il miglio proprio di recente..mi sa che ci provo...
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova poi mi dici, anzi se provi altre verdure o spezie fammi sapere !

      Elimina
  6. Erano mesi che avevo in programma una cena con degli amici vegani e finalmente domenica ci siamo!!!!
    E questa è una delle tue belle proposte che fanno proprio al caso mio.
    Elimino solo il parmigiano e il gioco è fatto!!!
    Grazie e poi, come sempre, ti farò sapere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa te! allora spero che piacciano a tutti! non saprei cosa consigliarti al posto del parmigiano, forse aggiungere qualche mix di spezie.. attendo il tuo giudizio, un bacione!

      Elimina
    2. Mi ero espressa male: il parmigiano non lo elimino ma lo sostituisco.
      Infatti ne esiste la versione vegana: si frulla stesso volume(ad es un bicchiere) di mandorle tostate e lievito alimentare in scaglie con un pizzico di sale fino ad ottenere una grana sottile e si conserva in frigo in un barattolo chiuso fino a 15 giorni.
      Poi ti farò sapere

      Elimina
  7. MI piace da morire il miglio ed è adattissimo ai celiaci, ovviamente senza panatura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me, ed in effetti volevo scriverlo sul post ma poi avendo usato del pangrattato tradizionale, non volevo creare confusione (non si sa mai!!) e allora non ne ho fatto menzione. Prossima volta provo ad impanare con magari della farina di mais bramata, facendo una versione 100% senza glutine! grazie un bacione!

      Elimina
  8. Devono essere buonissimi, mi racconto sempre che dopo tre anni di convivenza devo tornare a cucinare più sano.... questa ricetta però pare golosa anche per un uomo... da provare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. col mio non c'è speranza, però prova non si sa mai!!

      Elimina
  9. So già che per te avrò un gran bel debole.... :) Mi hai colpito con questo piatto: anche io sono per questo tipo di cucina. Prenderò sicuramente spunto!!! Grande Francesca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Erica! allora ci visiteremo spesso, mi sa! un bacione!

      Elimina
  10. il miglio mi manca..non l'ho mai assaggiato ma in questa versione, mi attira parecchio :)
    un bacio bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me piace molto, e si presta anche per ricette dolci, ora mi metto a studiare!!

      Elimina
  11. Francesca, ma sai quanto mi intrigano queste polpettine di miglio!! Domani lo vado a comprare subito! E tu come stai, tutto bene? Un abbraccio e a presto..non passo più tanto a lasciare i commenti in giro ma..non mi dimentico degli amici:-)

    Cinzia

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...