Pagine

Biscotti alle tre farine con composta di frutti di bosco


Avevo in mente di contribuire allo Starbooks di Menù Turistico con una ricetta di Julia Child dal suo libro "Mastering the Art of French Cooking" (e prometto: lo farò!) poi tempo fa mi è capitato di comperare il libro di Umberto Veronesi "Verso la scelta vegetariana" Ed.Giunti
Verso la scelta vegetariana. Il tumore si previene anche a tavola
dove il luminare illustra tutti i vantaggi in termini di salute che un dieta vegetariana porta al ns organismo anche a scopo preventivo su certe patologie (anche tumorali).
Nel libro sono raccolte circa 200 ricette, tutte sane, veg e da provare..!
Tema ostico dove ognuno è giusto che la pensi a modo suo e si regoli a tavola di conseguenza.
Per quanto mi riguarda, ormai lo sapete, da tempo sto virando il timone della mia cucina verso lidi più naturali, a volte vegetariani, altri pure vegani. 
Non è semplice, soprattutto con due bimbi ancora piccoli, però cerco di alternare cibi classici (carne compresa) con preparazioni vegetariane. 
Quindi vai di zuppe, polpette di legumi, minestroni, pasta e legumi ecc..
Per i dolci, idem. Ma lì è più facile secondo me.
Chi l'ha detto che un dolce o è buono o è sano? Certo la frolla friabile e burrosa non lascia indifferenti, e nemmeno una ganache al cioccolato o una pasta sfoglia.
Ma se dobbiamo stare attenti alla salute e/o alla linea e non vogliamo rinunciare al gusto che dà un bel dolcetto a colazione, a merenda o a fine pasto, occorre per forza trovare alternative agli ingredienti classici come burro, latte e uova .
E vi stupireste nello scoprire che esistono dolcetti sani e con pochi grassi che sono anche buonissimi!
Questi che vi propongo oggi ne sono l'esempio e li ho trovati buonissimi, tanto che li rifarò presto. 
Qualche nota sulla ricetta: 
  • il mix di farine regala una pasta friabile (non come una frolla intendiamoci) e molto gustosa, in bocca sentirete il gusto spiccato della farina di mais e se come me usate un tipo macinato a pietra ancor di più.
  • la marmellata al centro rende il tutto ancor più sfizioso, la ricetta originale prevedeva la marmellata di arance (che non avevo) sostituita da una composta  ai frutti di bosco, pochi zuccheri e un gusto comunque asprigno che ci sta benissimo col tipo di pasta che otterrete.
  • I pinoli completano l'opera per avere una nota croccante ma anche,  più importante, un apporto di fibra e acidi grassi benefici contenuti anche in nocciole, noci, mandorle e pistacchi cioè la cosiddetta frutta secca lipidica.
  • a fine cottura lasciate i biscotti 5 minuti ancora dentro al forno spento, coloriranno ancora un poco e ancor più friabili
  • il buco nel centro potete riempirlo con quello che più vi aggrada, tutte le marmellate, composte e confetture vanno bene, e perchè no, magari anche una crema di cioccolato e nocciole home-made! Io ho visto questa crema da spalmare al cioccolato da Sabina di Due bionde in cucina (ah, l'altra bionda è la dolcissima Elsa) , mi ha subito ispirato e presto la proverò!


Ingredienti per circa 20 biscotti
80 gr farina di mandorle
140 farina di riso
80 gr farina di mais fioretto
un pizzico di sale marino integrale
2 cucchiaini rasi di lievito per dolci in polvere
2 cucchiaini di semi di lino
7 cucchiai di sciroppo d'acero
4  di olio di semi di girasole spremuto a freddo
6 cucchiai di latte di riso
1 limone bio
marmellata di arance q.b. (io composta di frutti di bosco)
1 cucchiaio di pinoli
cacao amaro q.b. (io non l'ho messo)

In una ciotola mischiate le farine, il sale, il lievito e i semi di lino tritati al mortaio.
In un'altra ciotola mescolare lo sciroppo d'acero, l'olio, il latte e la scorza del limone e versare il composto nella ciotola degli ingredienti secchi e mescolare bene
Il composto dovrà essere abbastanza morbido ma non appiccicoso nel caso regolatevi con altra farina di riso o altro latte.
Lavorate impasto alcuni minuti e fatelo riposare 10 minuti.
Con un cucchiaino prelevate piccole quantità di composto e appoggiatelo su una teglia rivestita carta di carta forno tenendoli distanziati.
Premete al centro con la punta di un dito mettete in ogni fossetta un po di marmellata e un paio di pinoli.
Cuocete al forno 180°C statico per 15 minuti togliete dal forno e spolverizzate con poco cacao amaro (facoltativo-io non l'ho messo).
GNAM!

Verso la scelta vegetariana. Il tumore si previene anche a tavola
Verso La Scelta Vegetariana - Il tumore si previene anche a tavola - di Umberto Veronesi e Mario Pappagallo - ed. Giunti -
questo è un contributo per lo Starbooks di Menù Turistico
starbooks

22 commenti:

  1. li proverò ciaooooo

    RispondiElimina
  2. che buoni me la segno e voglio prendermi questo libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, è ben scritto e esaustivo su tutto!

      Elimina
  3. e certo che un dolce sano può essere sicuramente buono!!!
    i tuoi biscotti saranno di sicuro deliziosi e ottimi!
    brava
    bacioni

    RispondiElimina
  4. sono una meraviglia questi biscotti, adesso con un bel te non sarebbero niente male, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io bevo sempre il tè, soprattutto verde e questi biscotti ci stanno benissimo!

      Elimina
  5. cara Francy, forse Umberto Veronesi, per la reputazione che ha, riuscirà a portare ancora più attenzione sulla questione vegetariana. ci vogliono persone così per scardinare le false credenze, anche quelle per cui se in un dolce non ci sono uova e burro, allora AIUTO! forse tra 10 anni la penseremo diversamente e ci sarà posto per una e anche per l'altra. o chissà, magari l'altra guiderà i ricettari. e cmnq che buoni sti' dolcini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basterebbe applicare una sana alternanza, privilegiando ingredienti vegetali, ma è dura.. no, anzi, durissima da quel che vedo in giro, purtroppo..

      Elimina
  6. ma grazie cara per avermi citato con l'altra biondina, mi ha fatto troppo piacere e ora non ricordo più nulla di quello che volevo scriverti.
    Riguardo il discorso sulla dieta vegetariana ammiro moltissimo chi ci riesce e concordo con quello che dice Veronesi.
    I tuoi biscottini sono deliziosi
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te che pubblichi sempre ricette fantastiche!
      bacioni!

      Elimina
  7. Francy finalmente ti ho *recuperata* ... si sa, sono impedita con la tecnologia e non riuscivo a recuperarti come blog :-)
    Belli i tuoi biscotti, sani. Pensa che io ho da qualche parte, in mezzo alle centinaia di riviste di cucina, un libro sulla cucina sana/vegana, edito da un gruppo di medici dello IEO di Milano. Mi hai ricordato che si trovano delle bellissime ricette e che mi ero ripromessa di farne qualcuna.... questo prima che il Tedesco mi facesse perder la testa.... ;-)
    Ora mi sa che andrò a cercarlo....
    Buona giornata
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nora, anche io non sono un gran chè con la tecnologia.. dài allora aspetto le tue ricette vegane, ok?
      bacioni!

      Elimina
  8. li voglio provare! nonostante posti spesso biscottini e dolci in genere fatti con burro ed altri ingredienti classici (però sovente sostituisco il burro con olio evo), sono sempre alla ricerca di dolci più leggeri per la prima colazione. I primi... finiscono, dopo un assaggio, irrimediabilmente regalati a destra e a sinistra, i secondi li conservo per noi! Ah, ah, ah... così si fa, no?
    Un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non voglio mica demonizzare la pasticceria classica, anzi anche io spesso la faccio, la compro e me la magno.
      Dico solo che cerco anche di proporre ricette più leggere e sane, e buone ovviamente!

      Elimina
  9. Questi biscotti oltre ad essere sani sono anche deliziosi e a me che sono a dieta perenne questa ricetta è utilissima :)
    li farò al più presto
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  10. Mi è caduto più volte l’occhio su quel libro girellando su Amazon ma non immaginavo contenesse anche ricette. Ammiro chi riesce a seguire la dieta vegetariana. Ci ho pensato più volte ma non so se ce la farei. Non per la carne, di quella non sentirei affatto la mancanza ma piuttosto per il pesce. Credo comunque che sia importante prestare attenzione a ciò che portiamo in tavola per la nostra salute e il nostro benessere. Il che non significa certo rinunciare al gusto e neanche alla golosità perché i tuoi biscottini sono deliziosi e non avrebbero nulla da invidiare a quelli di pasticceria fine…anzi :) farina di riso e mais insieme le adoro e se ci aggiungi anche quella di mandorle direi che il trio è davvero perfetto. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi farti una cultura sull'argomento questo libro è spiegato proprio bene. Ci sono più di 200 ricette dagli antipasti al dolce.. un bell'aiuto per chi come me vuole incominciare a cimentarsi con ingredienti vegetariani!
      bacioni!!

      Elimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...