Pagine

Torta di polenta ai frutti di bosco e... aggiornamento neve!

Prima di tutto una confessione: a me la polenta non mi è mai piaciuta. Difficile che non mi piaccia qualcosa, ma la polenta no, non ce la posso fare. 
A meno che non la si ricopri di ragù, di quelli belli conditi e superunti, ecco allora se il ragù copre per benino il sapore della polenta allora forse riuscirei a mangiarla. Ma non lo saprò mai, certi esperimenti non si fanno alla mia età.
Questa piccola premessa per dirvi come si cambia, negli anni. Ci si adatta, come nella legge di Darwin. E il più forte, il più resistente, vince.
In questo caso ho vinto la scoperta di un sapore nuovo, che oltretutto mi piace. Molto!
Il sapore di una polenta che non è più polenta, non almeno come la intendevo io, quella che cercavano di farmi mangiare da bambina.
Una polenta dolce. Sì, dolce! Una torta morbida, dal gusto avvolgente. "Avvolgente"? Io non ho mai capito cosa intendessero quelli che associavano tale aggettivo al nome "sapore". Che sarà mai un "sapore avvolgente"? Boh.
Poi ho dato un morso a questa torta. Ecco, sono stata "avvolta". E ho capito.
La ricetta l'ho trovata qui. In primis attratta dai mirtilli (blueberries) poi incuriosita da quel titolo "Blueberry polenta cake".. e che sarà mai? Troppa la curiosità di quella polenta dolce. L'ho provata, uguale uguale, solo ho raddoppiato le dosi, pensando "se si fa, si fa!" e messo un misto di frutti di bosco, non solo mirtilli.. ed ecco qua:



Ingredienti:
200 gr di farina di mais
220 gr. zucchero
500 ml  latte
4 uova
2 cucchiaini di estratto di vaniglia (o i semini di mezzo bacello)
50 gr. di burro fuso 

250 gr di frutti di bosco misti (io surgelati)


Mettere la farina di mais, lo zucchero, il latte, le uova e la vaniglia in un tegame. Mescolare con una frusta fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Aggiungere il burro fuso e mettere sul fuoco basso e cuocere sempre mescolando fino a che non inizia ad addensarsi.
Togliere dal fuoco e unire i frutti di bosco, mescolare e versare il composto in una teglia cm  foderata di cara forno.
Cuocere a 160°C fino a che la superficie sarà dorata (circa 45 minuti).
Lasciare intiepidire poi spolverizzare con zucchero a velo, tagliare a quadretti e servire.
Calda, tiepida o fredda.. è buonissima!!


GNAM!
Aggiornamento meteo su Bologna del 3 Febbraio 2012
Oggi niente neve, ci godiamo i 50 cm scesi in questi due giorni!
Stamattina ancora al lavoro a piedi, e per strada ho scattato questa foto..






..e da oggi la mia Yaris ha 4 belle gomme termiche nuove nuove, che mi fanno sentire Schumacher ! I 350 euri meglio spesi della stagione! Yuppy! per festeggiare andrei a fare i testacoda in Piazza Maggiore.. no, scherzo eh! ;-)) quelli li facevo quindici anni fa.. ehhehehe




24 commenti:

  1. ciao, ma è bellissima questa torta, la devo provare perchè a me la polenta piace molto.
    Ti rendi conto....a Merano niente neve!!!!!
    baci sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabina! nooo, come a Merano niente neve???? incredibile! Oggi qui ha ripreso a nevicare FORTE! Help!

      Elimina
  2. A Perugia si fa il brustengolo, che in pratica e' una torta bassa di polenta con frutta secca. La torta ti e' venuta molto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona! magari mi passi la ricetta del brustengolo?

      Elimina
  3. Io e te insieme allora non litigheremmo di sicuro per la polenta! A me piace un sacco, anche se la preferisco riscaldata il giorno dopo che non appena fatta, mentre quello che proprio non reggo è il ragù! L'idea della polenta dolce mi ispira un sacco, soprattutto arricchita da quei golosi frutti di bosco. Bacioni, buon we ^_^

    P.S. con uno scenario così vien voglia di passarlo interamente sotto il piumone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica! sì lo so che non ti piace il ragù, io invece lo adoro! non litigheremo proprio mai io e te allora! bacioni!

      Elimina
  4. Noi altoatesini siamo dei grandi mangiatori di polenta...a me piace utilizzarla per sperimentare...questo dolce è stupendo, veramente, devo assolutamente provarlo!! Merano, neve zero: attendiamo un capovolgimento di fronti...e qualche generoso fiocco di neve che pulisca quest'aria pesante....Baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuli, non so come siete messi a Merano oggi.. qui sta nevicando molto, se ti manca la neve vieni a Bologna, ti aspetto! bacioni!

      Elimina
  5. Anche a me la polenta piace molto sugosa altrimenti nixx..non riesco a mandarla giu' sara che sono una pastara...che ti devo di'!!! Questa polentina e' intrigante...chissa' come sara' il gusto..curiosita' a go go.♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuta molto, sia calda che fredda il giorno dopo. Provala, poi mi sai dire! bacioni!

      Elimina
  6. Qui a Ferrara siamo messi più o meno come lì da te...Io niente gomme termiche però, quindi resto a casa! Io la polenta la adoro in tutti i modi, figurati così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi qui nevica di nuovo, ideale per starsene in casa al calduccio.. a fare polenta! buon we!

      Elimina
  7. mai fatta una torta con la farina di mais ... complimenti per la neve è bella ma per chi deve andare a lavoro è un problema eh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, la neve è un problema in città. Ma ora, con le mie super gomme termiche vado ovunque!!! ciao e buon fine settimana!

      Elimina
  8. Ciao Francy, supergolosa la tua polenta dolce. A dire il vero, a me da sola non piace proprio, ma basta arricchirla che ci faccio delle scorpacciate. Qui in Campania non è un piatto forte; io ho imparato a mangiarla grazie a mia suocera che è stata 10 anni in Piemonte dove ha imparato delle ricette da avvolgere, o meglio intrappolare chiunque. Baci...a presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche a me piace da sola la polenta, ma questa me la sono mangiata quasi tutta io! se ti va provala, anche da far sentire a tua suocera.. poi mi dici! bacioni cara!

      Elimina
  9. Io adoro la polenta e questa torta deve essere super devo provarla!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se piace a me che non amo la polenta, allora la devi proprio provare!! in più è veramente veloce e facile da fare..

      Elimina
  10. qui ho le stalattiti gigantesche! prenderei un pezzettino di questo fantastico dolce :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche dal tetto di casa nostra penzolano, bellissime sculture di ghiaccio! o spade di Damocle? te lo offro voleniteri con un caffè!

      Elimina
  11. Ciao, sono magu, del blog l'ago fatato di magu, bella la foto della neve e per quanto riguarda la polenta...beh! Mi hai fatto venir voglia di sperimentare, anch'io come te non la gradisco molto (pensare che quelli del sud ci chiamano appunto polentoni, ma dove?..)ultimamente l'ho riscoperta ben abbrustolita e immersa nel sugo, ma deve essere ben abbrustolita eh! Sono tentata di provare questa ricetta...farò fare le cavie ai miei figli, chissà! Un saluto, e complimenti per le gomme termiche, bella spesa, ben azzeccata, ach'io ho una Yaris (avevo...dovrei dire, ce l'ha sempre mio figlio...tra un po' mi toccherà andare a piedi!)comunque hai fatto bene, testa coda? E perché no?Sarebbe un'impresa da giornale! Buona domenica, Magu.

    RispondiElimina
  12. Ciao Magu, tanto piacere di conoscerti! dai se la provi poi fammi sapere. Anche per me è stato un esperimento questa torta... ma non mi sono pentita! Sì sarebbe un impresa da giornale.. nella cronaca! bacioni e buona serata!

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...