Pagine

Lo strudel(ino) di Cinzia

Certe volte è incredibile ciò che si nasconde dietro una ricetta, anche la più semplice.

A volte c’è della ricerca, altre dello studio, della passione, della curiosità, la voglia di sperimentarsi.

Beh, dietro a questa ricetta c’è tutto questo e molto di più. Dietro  c’è Cinzia, la mia amica del blog Al Caffè de la Paix.


Forse nemmeno lei lo sa, ma il suo è stato uno dei primi blog che ho seguito. Ancora prima di capire come cavolo si faceva ad aggiungersi come follower, e infatti l’ho capito solo l’altro giorno.. (eheheh che rimba!)
Mi ricordo il primo post che ho visto sul suo blog. Erano dei fantastici dolcetti al cocco.
Ma quello che più mi è piaciuto e mi ha colpito è stato il lunghissimo racconto che precedeva la ricetta, e che inizialmente ero tentata di saltare a piè pari per leggere  subito gli ingredienti. Ho sempre avuto poca pazienza, io.
Poi mi le prime righe mi hanno catturata, ho continuato  a leggere le altre e poi tutte fino in fondo al post! Fantastico!
Cinzia è bravissima a scrivere, racconta con sottile ironia ed autoironia le sue piccole grandi avventure quotidiane, non solo culinarie. E i suoi racconti puntualmente mi rallegrano la serata. Sì perché molto difficilmente riesco a passare dai blog durante il giorno, è un piccolo piacere che mi riservo alla sera, a volte molto tardi,  prima di svenire sul divano.
Non essendo brava come Cinzia a scrivere introduzioni simpatiche ed interessanti passo subito alla ricetta. Alla SUA ricetta. Che non appena ho visto mi è subito piaciuta e l'ho rifatta.
Piccola premessa. L’unico ingrediente che avevo in abbondanza erano i carciofi e la mozzarella. Per il resto mi sono arrangiata con quel che avevo in dispensa.
Per cui niente pasta sfoglia, che a casa mia piace poco oltretutto, ma pasta di pizza, poca, perché non avevo neanche abbastanza farina… che organizzazione, eh? Non potevo però rimandare, volevo provarla subito. La pazienza non mi appartiene, purtroppo..
Alla fine ne ho ricavato una mini porzione, cotta in una ciotola… TUTTA PER ME! Ehehehe!  ;-) Mi scuso anticipatamente per le foto, che non rendono giustizia alla ricetta. 

Ingredienti per 1 strudelino (per più di una persona adeguate le dosi)
200 gr di pasta per pizza (per la ricetta potete guardare qui)
2 Carciofi  medi
1/2  Mozzarella da 125 gr
1 cucchiaio di Erbe miste (timo, origano, maggiorana)
1 mestolino di brodo vegetale
Sale q.b.
½ bicchiere di Vino bianco
1 spicchio d’aglio

Preparare la pasta sciogliendo il lievito in un po’ d’acqua tiepida.
In una ciotola mischiare la farina, il sale e l’olio. Aggiungere il lievito sciolto e cominciare ad impastare, aggiungendo acqua tiepida fino a che l’impasto comincia a formarsi. Trasferire il tutto in un piano da lavoro infarinato e impastare fino ad ottenere un ‘impasto liscio ed omogeneo.
Formare una palla e lasciarla lievitare in una ciotola leggermente unta coperta con un canovaccio pulito fino al raddoppio del suo volume.
Togliere le foglie più dure dei carciofi, tagliate la parte finale, togliere la barbetta e poi affettateli un pò grossi.
Metterli a bagno in acqua e limone per non farli annerire.
In una padella scaldare un po’ di olio evo e l’aglio, unire i carciofi e farli rosolare. Salare e insaporire con le erbette. Sfumare col vino e proseguire la cottura coperti per circa 15 minuti, aggiungendo del brodo se serve. Lasciare cuocere gli ultimi minuti senza coperchio.
Una volta cotti trasferirli in una ciotola e farli raffreddare.
Tagliare la mozzarella a cubetti e unirla ai carciofi. Mettere da parte.
Prendere la pasta ormai lievitata (si spera!) e dividere l’impasto in 2 parti. Stendere altrettanti dischi col mattarello fino ad uno spessore di mezzo centrimetro.
Foderare una teglia piccola tonda (o una ciotola larga e bassa come ho fatto io) con carta da forno. Metterci sopra il primo disco di pasta, riempire con i carciofi e mozzarella e richiudere con il secondo disco.
Premete bene le estremità formando un decoro.


Spennellate la superficie con un po’ d’olio evo, bucherellatela con una forchetta e infornate a 180°C statico per circa 20-25 minuti.
GNAM!
Grazie ancora Cinzia, di tutto.






27 commenti:

  1. Questa si che è una di quelle godurie a cui non posso resistere.Anche se facessi una cena da riempirmi tanto e mi si offrisse una roba del genere non rifiuterei mai e poi mai.Posso resistere a tutto ma non alla tentazione....di una torta salata!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piacciono le torte salate, magari tagliate a pezzetti anche come aperitivo! il bello è che puoi veramente sbizzarrirti e metterci gli ingredienti che più ti piacciono! grazie e un bacione!

      Elimina
  2. Mannaggia!!! Ne hai preparata troppo poca! Ma come si fa a fare mini porzioni di una delizia così!!!! EGOISTA!!! Ecco, adesso mi toccherà mettere le mani in pasta di nuovo!!! Baciiii!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elly, è vero sono stata scarsa. ma era scarsa la farina... sob! dovrei abituarmi a tenere una bella scorta di tutti gli ingredienti base (farina in primis..) ma la mia casa non è tanto grande! bacioni!

      Elimina
  3. I have to add this recipe to my artichoke recipes, sounds interesting

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you! it is delicious, if you'll try it let me know!

      Elimina
  4. Mi piace questo strudel..tanto che uno spuntino lo farei all'1.50...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ore piccole portano spesso a concedersi un extra... ti capisco!! bacioni!

      Elimina
    2. Meglio controllarsi!! Sai ad una certa non si cresce più in altezza ma in larghezza...sigh!

      Elimina
  5. Carciofi e mozzarella mi sembrano un'ottima accoppiata. Non preoccuparti delle foto: l'importante e' che il risultato sia buono da gustare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Simona, lo era! però mi piacerebbe anche rendere meglio l'immagine... devo migliorare! sai che mi piacerebbe partecipare ad un corso di fotografia?

      Elimina
  6. This looks very very good. I know this would be a dish my family would enjoy. It sounds delicious. I hope you have a great day. Blessings...Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I'll give one of your blessings to the master of this recipe.. Cinzia, a great friend and a great cook. Thank you Mary and a big hug!

      Elimina
  7. anche per me Cinzia è una garanzia! Bellissima anche la tua versione di mini strudel... non ne hai lasciato per noi, eh?. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace! la farina era poca.. la fame tanta! che egoista, in effetti!!! grazie e un bacione!

      Elimina
  8. le foto non sono male come dici anzi a me personalmente trasmettono benissimo la golosità di quel ripieno! Brava mi piace e te lo copio presto, adoro i carciofi.
    buon WE!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Esme, troppo buona! è veramente gustoso, se lo provi poi mi darai ragione! buon we!

      Elimina
  9. Forse avrai avuto poca organizzazione ma il risultato mi sembra eccellente ^_^ Se non fosse furoi luogo, i carciofi li mangerei anche a colazione, credo siano la verdura che mi piace di più in assoluto. E mi sembra azzeccata anche la pasta per pizza al posto della sfoglia. A casa mia non è troppo gradita e anche se mi piace un sacco farla poi la uso pochissimo! Bacioni, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica! sai che sono dietro a sfornare a go go col kamut? niente, ormai è stabilito: ogni volta che lo uso mi vieni in mente tu!! senza il tuo suggerimento non so se l'avrei mai provato!!! bacioni!

      Elimina
  10. che meraviglia, ricetta davvero deliziosa! complimenti :) un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, grazie del commento! molto bello il nuovo numero di Open Kitchen Magazine! vi seguo sempre!!baci

      Elimina
  11. Francy......adesso non ti dico nulla perchè sembra fatto apposta ma mi son venute le lacrimucce...
    Grazie a te, amica mia!

    Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti mando un bacione!!! buona serata! un abbraccio!

      Elimina
  12. rustica e invitante!Coi carciofi, poi, che adoro!Brava e complimenti anche a cinzia, da cui passo immediatamente!

    buona domenica
    Spery di "babà che bontà"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Spery! il merito è tutto di Cinzia! bacioni e buona domenica anche a te!

      Elimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...