Pagine

Risotto zucca e Parmigiano


Proseguono i miei "esperimenti" con la zucca. Meraviglioso ingrediente che solo recentemente è entrato nella mia cucina, ma che sicuramente non ne uscirà più!
Riassumo brevemente le proprietà della zucca:
-è un ortaggio con pochissime calorie: appena 17 ogni 100 g di polpa;
-è ricco di betacarotene, antiossidante, antinfiammatorio, dalle comprovate proprietà antitumorali;
-è ricco di vitamine: A, B ed E oltre che di minerali e di fibre.
Direi che sono motivi in più per usarla spesso, soprattutto ora che siamo in piena stagione!


Quindi, dopo la crema di zucca e i muffins di zucca con streusel all'avena, non volevo negarmi l'assaggio del "classico" risotto di zucca.
Devo dire che è stata l'ennesima piacevole scoperta.
Risultato: un risotto cremoso, di un bel color arancione e col Parmigiano a contrastare la nota dolce della zucca. L'aggiunta della salvia è facoltativa ma a me è piaciuta molto, come elemento croccante a completamento del piatto.
Et voilà: 


Risotto zucca e Parmigiano
Per 4 persone
360 g di riso carnaroli o arborio
400 g di polpa di zucca a cubetti
100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
1 scalogno finemente tritato (in alternativa, un piccolo porro)
burro per mantecare q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
foglie di salvia (facoltativo)
sale grosso q.b.
acqua bollente

Per la preparazione del risotto ho seguito il metodo da me ribattezzato "Panichi", il nome dello Chef che qualche Club delle Pirottine fa, ci insegnò questa tecnica per cucinare il risotto. 

Le sue indicazioni sono:
1.tostare il riso (per lui solo rigorosamente Carnaroli) con un filo d'olio evo e nient'altro (no cipolla o scalogno) 
2.salarlo subito con sale grosso, in modo che i chicchi di riso si insaporiscano meglio
3.cuocere come un normale risotto ma non con il brodo, solo con acqua bollente.

Per questo risotto ho infranto la regola n.1 in quanto ho fatto appassire lo scalogno nell'olio. Ho pensato di fare in questo modo per dare una nota in più di sapore che meglio equilibrasse la dolcezza della zucca. 
Al posto dello scalogno perfetto sarebbe anche il porro, più delicato.
In un tegame abbastanza capiente per permettere la cottura del riso, versate dell'olio evo e fate appassire lo scalogno a fiamma bassa. Unite il riso e tostatelo per un paio di minuti, insaporendolo con un pò di sale grosso.
Unire i cubetti di zucca e far insaporire bene, mescolando per un paio di minuti.
Cominciare ad aggiungere acqua bollente, poco alla volta, aspettando che l'acqua versata in precedenza venga assorbita prima di aggiungerne altra.
Verso fine cottura, la zucca comincierà a disfarsi, regalando al riso un bellissimo colore arancione. Aggiustate di sale se necessario e aggiungete una macinata di pepe nero.
Quando il riso è cotto al dente spegnete il fuoco, unite il burro e il Parmigiano e mantecate scossando la pentola avanti e indietro mescolando contemporaneamente. 
Dividete il risotto nei piatti e finiteli con foglioline di salvia fritte nel burro.

12 commenti:

  1. La zucca-dipendenza è già iniziata e questo è uno dei miei confort food autunno-invernali preferiti :) Non ho mai provato con la salvia, in genere uso rosmarino e/o maggiorana. Ottima scusa profumata per un bel risottino stasera :D! Un bacione, buona giornata

    P.S. il risotto lo cuocio praticamente sempre con l’acqua. Sapere che lo fa anche uno chef non mi fa sentire più una pazza fuori di testa :D!

    RispondiElimina
  2. E direi che hai dato il tuo tocco di magia anche alla versione classica della zucca. Bravissima Francy, devo dire che è un piatto niente male!!

    RispondiElimina
  3. è uno dei miei risotti preferiti, quasi, quasi lo preparo stasera per cena, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Adoro i risotti ed adoro la zucca! Forse questo è uno dei risotti che preferisco!!
    Meraviglioso!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  5. il risotto alla zucca è tra i miei piatti preferiti francesca buonissimo

    RispondiElimina
  6. benvenuta nel meraviglioso mondo della zucca ;-) È giusto che questo meraviglioso alimento acquisti sempre più fans! Piatto stupendo e per me intramontabile

    RispondiElimina
  7. Sarà anche un classico, però il risotto alla zucca è sempre ottimo. Hai ragione sulla zucca, ha un sacco di proprietà. Io invece l'altro giorno ci ho fatto gli gnocchi, però il risotto devo proprio provare a farlo prossimamente.
    Perfetta l'idea della cottura con l'acqua e non con il brodo, che sugli ingredienti delicati rischia di coprire troppo i sapori.
    Ciao Francy, un bacione!

    RispondiElimina
  8. Solo perchè ti sono amica vengo a visitare un risotto..CON LA ZUCCA, che detesto vivamente! ;-)
    però questo sembra buono...anzi, ottimo...quasi quasi....,-)

    RispondiElimina
  9. mi piace moltissimo la zucca e quando arriva l' autunno diventa un pensiero fisso.
    io nel risotto con la zucca ci metto la birra : ))) e quintali di formaggio!!!
    bacissimi!

    RispondiElimina
  10. Forse già te l'ho detto altre volte, ma non importa, mi ripeto:la zucca mi piace davvero tanto e il risotto con la zucca di questi tempi è un protagonista immancabile sulla mia tavola.
    A volte ci aggiungo i funghi, altre volte la manteco con il taleggio, ma è sempre un piatto gradito e richiesto.
    Lo scalogno, poi, è la mia base preferita e condivido e applaudo la tua scelta.
    L'idea della salvia mi mancava e te la rubo volentieri
    A presto!!!

    RispondiElimina
  11. WOWWWW that looks SO YUMMY mmm:) your blog is my addiction now haha

    Check out one of my Swedish fav. recipies in the link above:)

    Have a wonderful day dear

    LOVE Maria at inredningsvis - The Swedish home decor blog

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...