Pagine

Pici al Nero di Pienza e Scoperino con salsa agrodolce di cipolla rossa


Un mattone per uno, uno sopra l’altro e ogni mese si contribuisce al grande cantiere sempre in divenire del più straordinario “condominio” del web: il blog dell’Emmetichallenge.
Il palazzo dell'MTC
Siamo giunti  ormai al 26° “piano” di quello che rischia di diventare il “palazzo” virtuale più alto del mondo.
In primis c'è l'Ale, ovvero il nostro manov..ALE: sempre al lavoro nel mondo reale e in quello virtuale!
L'Ale - il manovALE
 Poi c'è la Dani, simpaticissima e validissima colonna portante (ehm..) del palazzo dell'MTC.
La Dani
Ci sono tutti gli MTChallengers, tutti i mattoni che compongono il palazzo, ogni singolo blog, ogni singola persona è speciale, ma guardate cosa si fa tutti insieme... :-) (ho cercato di scriverli tutti ma è quasi mission impossible..)
Gli Emmetichallengers
Ultima ma non ultima la Giorgia, che inizia le danze con i suoi premi alla fotografia, le nostre foto passate ai raggi X! Le mie le passa anche ai raggi Y e Z ma non c'è speranza.. :-)
La Giorgia
L’Emmetichallenge è per me una sfida anomala, perché il senso è non tanto vincere, quanto imparare una nuova ricetta, contribuire con la mia versione, liberare la fantasia e condividere gioie ed emozioni con tutti i partecipanti al gioco.
E proprio lo stare insieme e il sentirsi accomunati da un fine unico è una cosa tanto bella quanto rara, soprattutto in rete.
Dopo le splendide arancine dalla Sicilia di Roberta (Pupaccena) questo mese si va in Toscana dalla Patty (Andante con Gusto) e più precisamente in quel pezzo di paradiso che è la Val D’Orcia, terra natia di quei simpaticoni dei Pici.
Consiglio vivamente a chi non avesse mai visitato quei luoghi di andarci al più presto, tornerà appagato in tutti e 5 i sensi (gusto e olfatto in testa, ovvio :-). 
Là respirerete storia, tradizione e amore per le cose fatte per bene.
Là si vedono panorami da cartolina e si gustano ricette antiche, cariche di significati, realizzate con calma, con gesti lenti e misurati..proprio quelli che occorre fare per i Pici.
Ogni Picio racconta una storia, parla di sé e di chi l’ha fatto e  la storia dei miei pici inizia così:
Siamo nati una sera di metà Gennaio, al termine di una giornata “dello schiavo”: ufficio, spesa, pulizie.
La nostra “mamma” si è messa ad impastare tardi, dopo cena, non sapendo bene cosa ne sarebbe uscito da quell’impasto di farina, olio ed acqua.
La stanchezza era tanta, ma la mamma sapeva che non appena messe le mani in pasta le sarebbe tornata l’energia e il buonumore.
E così è stato.
E così siam nati.
Sappiamo che in questo momento in tutt’Italia e oltre c’è un boom demografico di Pici, nostri fratelli sparsi ovunque da Nord a Sud, isole comprese.
La mamma ne ha già visti tanti di Pici, guarda il PC e sorride, alcune volte ride proprio di gusto e altre sbava sulla tastiera.. che sarà? Una strana malattia? :-)
Beh, fatto sta che dopo la nostra nascita ci ha lasciati riposare ed asciugare in mezzo a della semola rimacinata, era un po’ ruvida ma siamo stati bene.
Alcuni di noi sono venuti fuori rossi, altri verdi.. ma la mamma dice che per lei siamo tutti uguali e che non dobbiamo essere razzisti.
Sarà, ma i pici colorati hanno preso un’altra strada, a loro spetta un tuffo dentro quella grande pentola di acqua che bolle..  faranno un “bagnetto” (forse un po’ caldo) e invece noi siamo ancora qui a riposare nella semola…ehehehe!
Ma, ma, ARGHHHHH! Che succede???  Aiutoooo!  Ci sta sollevando!!  Stiamo per fare anche noi un “bagnettoooooo”!!!!!!”.
PLUFF.
“La nostra vita è stata breve ma sappiamo di aver reso felici la mamma e tutti quelli che ci hanno assagg… conosciuto  !”

Tranquilli, domani ho una seduta dall'analista.. :-)

Per me i pici sono stati sempre e solo cacio e pepe, che se apparentemente sembra roba semplice da fare, in realtà non è proprio così.
Per questa sfida ho voluto creare un connubio di sapori diverso.
Ovvero: il cacio non si tocca e il pepe nemmeno, ma stavolta ho pensato di abbinarli a qualcosa di diverso e insolito, almeno per me.  Volevo comunque che l’abbinamento fosse sempre legato alla terra, alla semplicità  e alle cose genuine.
A qualcuno verrà da ridere ma io non sono solita ad abbinamenti arditi, o accostamenti raffinati. Sono un tipo “alla pasta e fagioli” insomma. “Un sèmpliz” come si dice qui a Bologna.
Per farla breve, ho pensato di aggiungere una salsa agrodolce di cipolla rossa per richiamare in mezzo ai pici l’usanza di abbinare ai formaggi una nota dolce che solitamente appunto è rappresentata da composte di vario genere, marmellate, miele ecc.
Il cacio l'ho raddoppiato nel senso che oltre a Sua Maestà il Pecorino di Pienza (Nero) più delicato, ho aggiunto del Pecorino Scoperino, formaggio più saporito e deciso, me ne sono innamorata anni fa quando lo assaggiai in Maremma ma so che viene prodotto anche in Romagna.
Ed ecco qua i miei:

Pici al Nero di Pienza e Scoperino con salsa agrodolce di cipolla rossa.

Ingredienti per 4 persone
Per i Pici
(ricetta di Patty)
200 gr di farina 00
100 gr di semola rimacinata di grano duro
2 abbondanti cucchiai d’olio evo
1 pizzico di sale
Acqua q.b.

Per il condimento
150 gr pecorino di Pienza (il Nero)
150 gr pecorino Scoperino
Mix di pepe nero, verde, rosa, bianco q.b.
Olio evo q.b.
150 gr di cipolla rossa
30 gr di aceto rosso
40 gr di vino bianco
70 gr di zucchero


Per la salsa:
Affettate sottilmente la cipolla rossa e mettetela in un tegame con gli altri ingredienti. Mescolate e cuocete a fiamma bassa coperto per circa 45 minuti. Otterrete una salsa morbida di un bel colore rosso rubino.


Per i Pici:
Setacciate le due farine direttamente sul tagliere, formate il classico buco e versatevi l’olio e un pizzico di sale.
Iniziate ad aggiungere acqua amalgamandola alla farina con l’aiuto di una forchetta.
Man mano che l’impasto prende corpo continuate a mano impastando fino ad ottenere una pasta liscia, elastica ed abbastanza morbida.
I gesti nell’impastare devono essere delicati per non sfibrare l’impasto.
Avvolgere quindi in pellicola trasparente e far riposare per almeno mezz’ora.

Nel frattempo ripulite bene il tagliere, preparate un coltello affilato, un mattarello non troppo lungo (circa 30 cm) e ponete sulla tavola un canovaccio o un vassoio grande cosparso di semola o farina.

Riprendete l’impasto sulla spianatoia, staccatene un pezzetto e stendetelo ad uno spessore di circa 1 cm. Tagliate quindi delle striscioline larghe 1 cm e una alla volta rotolandole col palmo delle mani iniziate ad allungarle fino ad ottenere circa il diametro di un bucatino.
Man mano che ogni Picio è pronto mettetelo sul canovaccio infarinato, distanziandoli bene gli uni dagli altri.
Proseguite così fino alla fine dell’impasto. 

Per la cottura dei Pici:
In una grande pentola portare l’acqua ad ebollizione, salate e buttate i Pici (o fategli fare un tuffo ;-) )
Appena vengono a galla sono pronti per essere scolati. 

In una ciotola grande,mescolate i due pecorini grattugiati e una generosa macinata del mix di pepi.

Versate i Pici  bollenti aggiungete un giro d’olio evo e mescolate bene per mantecare, diluendo con un pò dell'acqua di cottura.
Completate con una spolverata e qualche scaglia dei due pecorini, ancora una macinata di pepe e al centro ponete un cucchiaino di salsa agrodolce.

 
GNAM!

Con questa ricetta partecipo all'MTC di Gennaio 2013

banner mtc gennaio 2013


84 commenti:

  1. Io non ho parole....i tuoi disegni sono bellissimi e molto rappresentativi di ciò che è questa sfida, oltre che divertentissimi.
    poi ci sono i tuoi pici.....che fame!
    baci
    val

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Val! sono contenta che ti siano piaciuti, volevo in effetti strappare un sorriso a tutte voi dell'MTC!
      bacioni
      Francy

      Elimina
  2. Francy... ma posso darti un premio io? Naturalmente per le illustrazioni!!! Ma poi ce ne sarebbe un altro per aver preparato così bene i pici e poi un altro per aver pensato alla salsa di cipolle... nel frattempo mi copio il tuo sugo per dei bucatini già pronti all'uso.
    Bravissima... che altro aggiungere???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhhh Sara! tu che dai un premio a me per una pasta fresca? non sia mai! fammi sapere se provi il sugo, a me è piaciuto proprio! grazie e bacioni!!

      Elimina
  3. Mi sono emozionata con questo tuo post!!!
    Tu l'MTC ce l'hai nel cuore e trapela dalle tue parole e dai tuoi divertentissimi disegni!A un certo punto sono andata in panico, non trovavo il mio mattoncino, poteva mai essere che Francy si fosse dimenticata di me????
    Tu sì che l'hai saputa raccontare la filosofia di questo contest che ci coinvolge e ci appassiona sempre di più.Anche per me la gratificazione è tanta per quello che imparo,e vincere per me è davvero gli ultimi dei pensieri.Però,poi, ripensando alle parole di Patty, che annovera la vincita tra le emozioni più forti della sua vita............
    Mi intriga tanto la cipolla rossa,inusuale nella pasta,ma
    sorprendente per gli abbinamenti così equilibrati che hai saputo accostare!!!


















    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come potrei scordarmi di te? no way, per dirla all'ammmmericana, non esiste! La Trappola Golosa era troppo lungo per un mattoncino, allora ho scelto Antonietta ma era troppo poco, allora ho aggiunto ♥, ecco, così sì che mi piaceva!
      un bacione enorme e grazie!

      Elimina
  4. Sei bravissima sia con la carta che con gli ingredienti di questo piatto. Un grazie particolare perche' il tuo post mi ha ricordato che non ho ancora provato a fare i pici a mano. Lo faro' quanto prima. Mi piace un sacco il disegno dei tuffi olimPICI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona! tu sei bravissima con la pasta fresca e questa ricetta di Patty merita davvero, in mani tue sarà ancor più fantastica! fammi sapere eh!
      bacioni!
      ps: la trovi la semola in California?

      Elimina
  5. Ma che bello questo post, Francy. Slancio, entusiasmo, affetto, c'è come un sentimento candido nelle tue parole e nei tuoi disegni.
    E i pici sono bbbboni assai!!! Il pecorino di Pienza lo conosco e ancora me lo sogno, lo Scoperino non lo conoscevo ma il nome non me lo scordo più. Il picio secondo me deve mettere fame e questi mettono proprio fame!

    :***
    roberta

    ps. .... e vorrei fare i complimenti anche per la foto di gennaio ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La foto di Gennaio è in onore di una mia amica che ora non c'è più, Brad era la sua passione. Direi che c'ha sempre un suo perchè.. :-)
      grazie Robbi, aspetto i tuoi PICcIotti, eh!
      bacioni!!

      Elimina
  6. AH bene, Francy!!!! A testa in giù in una.... colonna !!! :-))) In realtà sono perfetta quando preparo il cemento ;-))))
    La Ale è uguale preciiiiiiiiiiiiiiisa! Mia figlia è perfetta... Ma ringrazia il cielo che io sia così totalmente negata nel disegnare altrimenti..... staresti fresca, mia cara :-)))))))))))
    Baci e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sono azzardata a disegnarti per intero non avendo visto mai una tua foto, rimedierò con la prossima! intanto ti ho messo dentro ad una betoniera (si capisce vero che è una betoniera??:-) ) La Giorgia è tua figlia??? ma va! non lo sapevo! ecco, anche lei non l'ho mai vista in foto, vorrà dire che rimedierò anche con lei...bbbuuaaaahahhhaha :-)
      baci e grazie di tutto
      Francy

      Elimina
  7. Complimento per questo splendido post... e per i tuoi simpaticissimi disegni! E' un piacere conoscerti Francy, un'altra cosa per cui ringraziare l'MTC ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere mio Marina, e anch'io ringrazio l'MTC per darmi tante emozioni ogni mese!
      bacioni!!

      Elimina
  8. Tu sei un genio...ho letto il post d'un fiato, hai una fantasia incredibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh genio è troppo, diciamo che disegnare mi piace, non ho doti eccelse ma mi diverto e tanto mi basta!
      grazie chiarina!
      bacioni!!!

      Elimina
  9. Ma Santa Subito!!!!!! hai fatto un capolavoro!!! ma io sono impressionata!!!! senza parole proprio!!!! La ricetta è bellissima ma i tuoi disegni sono da incorniciare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Caris! sei veramente gentile, come tutti qui all'MTC! io mi sono divertita, e son contenta se vi sono piaciuti anche i disegni!

      Elimina
  10. che meraviglia!! sono senza parole!! grande grande francy!

    RispondiElimina
  11. Allora io son nuova dell'MTChallenge, e piano piano sto visitando un po' tutte le amiche "piciste" e quanta bella gente che ho trovato ma il tuo post è davvero troppo troppo simpatico! E che dire dei pici, mi verrebbe voglia di rimettermi ad impastarli a quest'ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pici sono meravigliosi, come e comunque. Ho perso un pò di ricette, ora vado a vedermele tutte, anche la tua! allora benvenuta nel "condominio", aggiungerò anche il tuo mattone :-)!

      Elimina
  12. Dopo questo post, sono certa che sei degna concorrente dell'MTC! ;)
    P.s. Sono stata a Pienza ed è un sogno... spero che adesso non si trasformi in un incubo per me! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver visto così tanti pici vien proprio voglia di tornare in Val d'Orcia, io andrei dritta a MOnticchiello, trattoria la Porta (l'unica del paese, non si può sbagliare :-)
      Grazie!
      Un bacione!

      Elimina
  13. Sono senza parole!!! Sei straordinaria!!! I disegni sono formidabili, la ricetta non ne parliamo!!!
    Ti voglio come amministratore del condominio!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come amministratore sarei una frana, farei un gran casino con i "millesimi"!!! grazie per tutti i complimenti!
      bacioni!

      Elimina
  14. Molto , molto divertente e quanro mai vero...è proprio questo l?mtc e se i mattoncini aumentano giorno dopo giorno, anzi mese dopo mese è merito di un'iniziativa intelligente e creativa in cui non si partecipa per dire "sono la più brava", ma " ce l'h0o fatta anche io!!":

    Adoro i tuoi disegni e pici che si tuffano mi hanno fatto sbellicare.

    Naturalmente il condimento ha tutta la mia ammirazione e approvazione!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Loredana, chi meglio di te ha sempre colto il giusto senso di questo gioco, portando i suoi straordinari "mattoncini"?
      grazie per i complimenti al condimento, detto da te è quasi meglio che vincere!
      bacioni!

      Elimina
  15. sono incantata :)
    dalla ricetta che...mi ha fatto venir voglia di un bel piatto di pici ora...alle 9 di mattina!!!!
    e dai tuoi disegni..sono un amore! ^_^
    grazie cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Milena! pensa che io ho cominciato a mangiarli verso le 11,30 non ho resistito nemmeno fino a mezzogiorno! niente di che, ma se pensi che avevo fatto colazione alle 10.. :-)

      Elimina
  16. nooo mi fai impazzire con i tuoi disegni, sei troppo brava, continua così
    naturalmente anche i tuoi pici non sono da meno
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabina! continuo, continuo.. è una minaccia! :-)

      Elimina
  17. Strepitosa!!!! E ho detto tutto, il post, la ricetta, i disegni, la storiella e il disegno dei pici che vanno incontro al Loro inesorabile destino....troppo hello
    Ma che analista!!! Questo e' l' mtc cars chi ti capisce meglio di noi???? :D:D:D:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, meno male, allora disdico l'appuntamento.. o ci andiamo tutte insieme??? :-)
      grazie grazie e grazie!

      Elimina
  18. ma che belli i tuoi disegni, veramente spassosi, anche la ricetta è superlativa complimenti , merida

    RispondiElimina
  19. che bel post! io ho fatto i pici stamattina per la prima volta e mi sono troppo divertita....riderai quando vedi con cosa li abbinerò...ieri non ho fatto la spesa ed essendo emiliana...forse sono una sempliz anche io!!!! bellissimo il disegno, ma anche il tuo piatto, davvero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la curiosità è a mille!! controllerò la pagina dell'MTC per correre a vedere la tua ricetta. anche io mi sono divertita a filare i pici, ma ancor più mangiarli! :-)
      Ciao Sempliz! ;-)

      Elimina
  20. mi è arrivato un messaggio ieri sera alle 11, quando ero al ristorante. "corri a leggere il post della Francy". Ho obbedito- e son rimasta lì, come una scema. Con me c'erano la Vitto (quella della Pasquaina :-)) e i rispettivi mariti. La Vitto, non ha bisogno che le si spieghi niente. Ma da ieri, non ci sarà più bisogno di spiegazioni neanche per i nostri mariti. Che han capito in quel momento che cosa significa davvero questo gioco, vedendo le nostre facce e comprendendo che se mai queste relazioni virtuali hanno un senso è grazie a persone come te, che sanno andare al di là di quello che sembra e sanno trasmetterlo in questo modo. Mi son commossa ieri, mi sto commuovendo adesso.
    Non sai quanto tu mi abbia "dato", con questo post.
    torno dopo, per la ricetta.
    .. e grazie, dal profondo del cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, Ale, che dire, mi sa che ci commuoviamo tutte ogni mese, il fatto che hai apprezzato mi rende molto felice, il fatto di essere riuscita ad esprimere con un disegno tutto ciò che rappresentate per me ancor di più!
      grazie a te, alla Dani, alla Giorgia per tutto quello che fate ogni giorno di ogni mese!

      Elimina
    2. Concordo con Ale, hai dato tantissimo.... secondo lo spirito di MTC: non chiedendo nulla!
      Brava ma di un bravo che..... ecco!
      Nora
      PS Io senza parole... un miracolo

      Elimina
  21. SONO ESTASIATA DA QUESTO POST!
    Grazie!!!
    dida

    RispondiElimina
  22. Che genialata la salsa di cipolle agrodolce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non l'avevo mai fatta, a me è piaciuta molto soprattutto gustata assieme al pecorino.
      se ti piace l'agrodolce te la consiglio!
      bacioni!!

      Elimina
  23. Ma è bellissimo! Veramente stupendo, da incorniciare! Fantasticoooo!
    E la storia dei pici poi... sto ancora ridendo :)))
    Non riesco a trovare il tuo indirizzo e-mail, volevo scriverti per la paella. Me lo mandi?
    Ciao cara, un abbraccio e ancora tanti complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari!
      se riesco io a trovare il tuo indirizzo email ti mando subito una mail! grazie per l'aiuto, veramente sei troppo gentile!
      bacioni e un abbraccio anche a te!

      Elimina
  24. Post stupendo... No di più!!! Non ci sono altre parole perché le hai dette tutte tu!
    E questi pici con il tocco della salsa alle cipolle trovo che sia fantasticisimisimo!

    Besitos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mai, ce ne sarebbero tante altre da dire.. ai prossimi MTC!
      bacioni!

      Elimina
  25. Questo post non è solo stupendo Francy, è un vero capolavoro. Bello bello bello me lo rileggeri all'infinito :) E tu non sei solo grandiosa ai fornelli ma anche con la matita in mano.
    Il profuminio dei tuoi pici sembra rrivi fin qui attraverso lo schermo e io me li sto sognando :D! Sarà il caso che provi a farli almeno una volta dono vent'anni d'adozione toscana? Un bacione e complimenti di cuore ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Fede, sono contenta che ti sia piaciuto, e che ti abbia portato un pò di allegria! il mio intento quando disegno è sempre quello, riderci su!
      direi che è arrivato proprio il momento di "piciare" anche per te!!! un bacione e buona settimana!

      Elimina
  26. il tuo post è splendido, anzi splenderrimo, sui pici cosa devo dire, sono toscana, una nonna che faceva pici quasi tutti i giorni, io li adoro e i caci di Pienza sono da mangiare anche con gli occhi, bravissima...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie! detto da una toscana doc è un complimento ancor più gradito!
      un abbraccio anche a te!

      Elimina
  27. Intrigantissima la tua ricetta, i disegni invece....quelli sono davvero insuperabili e molto, molto divertenti!!!!;))

    Un saluto

    Fabiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiana! allora se passi da Bologna prossimamente dimmelo che ti dò qualche dritta per dei ristoranti! bacionI!

      Elimina
  28. Un post bellissimo, originalissimo e pure la ricetta meravigliosa con le cipolle caramellate!!! come direbbe la Ale: te potessino!!!
    bravissima, per tutto, bravissima!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, il "te possino" è il motto dell'MTC direi! grazie, per tutto!
      :-)

      Elimina
  29. Nooo ma tu sei grandissimaaaa!!! Veramente stupendo questo post!! *_*
    Complimenti e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhhhh dai, adesso mi imbarazzo, veramente.. grazie

      Elimina
  30. Ma che forti i tuoi disegni!!! :-D
    E che spettacolo i tuoi piciiiiiiiii!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mapi! solitamente disegno solo per le persone che mi sono entrate nel cuore, come tutte voi dell'MTC, e come quelle belle personcine dei Pici!!
      baci!

      Elimina
  31. O_o perché non ho visto questo post prima??? È bellissimoooooooooooooooo!

    RispondiElimina
  32. Sei stata davvero brava sia per la ricetta che me gusta mucho Che Per i disegni che mi hanno colpito molto e poi sono divertentissimi !
    Un abbraccio Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria! io sono stata colpita dai tuoi molto originali.
      a presto!

      Elimina
  33. stupendi, sia i pici che i tuoi disegni! sei bravissima!

    RispondiElimina
  34. Super complimenti per tutto questo post dall aprima all'ultima riga, per i tuoi splendidi disegni, per le tue parole, le tue foto dettagliatissime sui passaggi e per i tuoi magnifici pici!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice! è stato un post molto pensato, i disegni mi sono usciti veramente dal cuore.. unico rimpianto: non essere riuscita a scrivere tutti i nomi dei membri MTC.. sono troppiiii!!! :-) bacioni anche a te!

      Elimina
  35. Arrivo qui con il fiatone. Mi vedi vero? ' da sabato che ho visto il tuo post ma se ti dicessi che sono in pieno panico sapendo di non avere scavalcato la lettura di 60 post ed avendone davanti per ora ancora più di trenta? Scalpitavo ma dovevo mantenere la calma.
    Tu sei GRANDE! Tu hai riassunto in un' immagine di immensa poesia, quello che io penso e sento per l'MTC. E' vero che chi non c'è dentro non lo può capire, ma dopo le prime volte non si può non sentirsi tra simili, che si apprezzano e condividono con gioia vera. Tutte le tue parole, anche quelle che descrivono la ricetta, i pici "animati", insomma tutto racconta della persona stupenda che sei e della tua sensibilità. E anche qui, una ricetta essenziale, che ama togliere invece di appesantire. Una versione che esalta al meglio questa pasta "ruvida" nell'anima e che si inchina e fa spazio al tuo meraviglioso condimento. Le cipolle caramellate sono il tocco magico.
    Ancora grazie Francy. Un post che ricorderemo sempre. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Patty per questo meraviglioso viaggio in val d'Orcia! e chi avrebbe mai immaginato che un giorno avrei preparato io dei pici?? magie dell'MTC!
      bacioni e grazie di tutto!
      Francy

      Elimina
  36. Troppo belli i disegni!!! :oD
    Io ho fatto i pici questa mattina per la prima volta. Mi piace molto il condimento che hai scelto per i tuoi.
    Baci :o*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!! dai allora ti unisci alla condominio dell'MTC?? beellooooo!
      bacioni!

      Elimina
  37. Tante cose da dire ... per l'MTC hai ragione anch'io partecipo per imparare nuove cose e il senso di comunanza si sente in modo molto forte. I tuoi disegni sono bellissimi! Non sapevo fossi così brava! E la tua versione dei pici che dire ... fantastica! Complimenti di cuore Francy e lo sai già, ma sei in gamba! Baciotti e ronron Helga e Magali (che si sentono onorate nell'essere anche loro un mattoncino!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come potevo non mettere il vostro mattoncino? siete una coppia formidabile! bacioni a tutte e due!

      Elimina
  38. adesso vado nel grruppo e ti linko la faccio mia ora che ho visto il tuo post......non ho parole francy sei bravissimissima e.......PER FORTUNA HO LETTO VERONICA ( SONO IO VEROOOOOOOOOOOOOO -.- ) ihihiihhi bravissima bravissima ed i pici parlano soli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che sei teeeee! Peccati di Dolcezze non ci stavaaa!! grazie Veronica un bacione!!!

      Elimina
  39. WAW, già adoro i pici conditi così poi sono irresistibili, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  40. Che bellissimo regalo che hai fatto all'MTC e a tutti coloro che, in un modo o nell'altro, fanno di questa sfida mensile un'occasione di condivisione e comunione più unica che speciale!
    Sei bravissima non soltanto a cucinare ma anche a disegnare. Complimenti di vero cuore, per tutto l'amore che metti in ogni cosa che fai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Raffaella, sei molto gentile! Penso che ormai l’MTC più che una sfida sia un modo per stare insieme, almeno per me è così!!

      Elimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...