Pagine

Petronilla bicolore


Rieccoti, Petronilla!
Fidata amica mia, ora più di allora mi sono affidata a te, e non mi hai delusa!
Il forno l’ho lasciato spento, in queste giornate di simil-primavera.
La ciambella bicolore te l’ho affidata come si affida un compito importante ad una cara amica, e tu hai fatto egregiamente il tuo dovere!
MITICA! Alla faccia dei super forni elettrici, micoondici, ventilati & Co.
Tu cuoci piano piano il tuo contenuto, senza fretta, senza stress, come si usava una volta.
Niente cotture a 600W in 8 minuti, ma un fuoco basso per un’ora. Avete impegni? Disdiceteli, o non tirate fuori Petronilla.
Un po’ fuori moda forse, molto NON al passo con i tempi.
Ma io mi sono scocciata di correre, di non gustarmi niente, certe volte anche mentre cucino.
Oggi mi sono presa i miei tempi.
Ho dosato per benino tutti gli ingredienti, setacciato la farina, misurato i liquidi, diviso i tuorli dagli albumi.
E ho fatto questa ricetta. Semplice semplice.
Come Petronilla.



Ingredienti:
280 gr di farina 00
130 gr di zucchero
3 cucchiai colmi di cacao amaro 
3 uova
100 gr di olio di girasole
100 gr di panna acida (o yogurt bianco naturale)
un cucchiaino di essenza di vaniglia
latte q.b.
1 bustina di lievito vanigliato

Lavorate in una ciotola i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungete l'olio, la vaniglia e due cucchiai di latte. 
Mescolate bene e aggiungete la panna acida (o yogurt).
Mescolate ancora e unite la farina setacciata con il lievito.
In una terrina montate gli albumi a neve con un cucchiaino di zucchero. 
Amalgamateli delicatamente all'impasto rimestando dall'alto verso il basso.
Dividete l'impasto in due parti uguali e ad una aggiungete il cacao stemperato con un pò di latte.
Imburrate e infarinate bene lo stampo dove cuocerete la torta, versate i due impasti, alternandoli.

Se usate uno stampo tradizionale, cuocete in forno per mezz'ora a 180°C.
Se usate la Petronilla mettetela sul fuoco medio con una retina spargifiamma e regolate la fiamma al minimo. Cuocete così per circa un'ora, potete controllare la cottura passati almeno 40-45 minuti dall'inizio cottura.




29 commenti:

  1. una meraviglia, poi con la cottura lenta le cose sono molto più buone

    RispondiElimina
  2. una meraviglia!! bravissima te e Petronilla ^_^ buon we

    RispondiElimina
  3. che bella questa ciambella tricolore.....morbidissima.......voglio anche io petronillaaaaa!!!!!
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
  4. Somiglia al marmorkuchen tedesco...VOGLIO PROVARE ANCHE LA PETRONILLA:-))))))Un bacio!

    RispondiElimina
  5. Buonaaa Petronilla!! veramente bella e buona!!! complimenti
    Baci Baci

    RispondiElimina
  6. bravissima e questa ciambella deve essere buonissima

    RispondiElimina
  7. Francesca, la Petronillla, quanti ricordi! Non pensavo nemmeno esistesse più ma da piccola la vedevo sempre a portata di mano! E ...sai che mi hai fatto venire voglia di provarla??.-)
    Cioè..di comprarla!

    RispondiElimina
  8. E brava la Petronilla, ma Francy tu l'hai addestrata bene!!! Buonissima questa ciambella variegata, stuzzicosa. Mi h ai fatto venire voglia di rifarla! Ho uno stampo per ciambellone nuovo. Lo devo inaugurare!!! buona serata!

    RispondiElimina
  9. wow... ma petronilla la voglio anch'io!!! non l'avevo mai vista prima d'ora e mi sembra proprio strepitosa! ho visto anche la ciambella all'arancia... wow-wow-wow... mi metto alla ricerca!!! ^_^

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia è bellissimo questo ciambellone!

    RispondiElimina
  11. eccezionale la petronilla! ti ha cotto una ciambella super deliziosa! si vede benissimo che è sofficissima!

    RispondiElimina
  12. This is a wonderful cake. It looks beautiful and I'm sure it is delicious. You asked about a molasses substitute. In that recipe I would use brown sugar in the same quantity as molasses. Have a great weekend. Blessings...Mary

    RispondiElimina
  13. La tua prima Petronilla è stata per me quella ricetta che mi sono messa in testa e non me la toglierò finché non la preparo.Poi oggi vedo quest'altra:certo che così ti vuoi appropiare di tutti i miei pensieri!!!
    Ho deciso,mi cerco un sito dove si vende la Petronilla e me la compro on line, visto che l'ho cercata tra Napoli e Caserta e non l'ho trovata!!!!
    Ti farò sapere,baci.

    RispondiElimina
  14. Devo rispolverare la petronilla anch'io, se mi assicura che la ciambellona mi riesce bene come a te.... rifarei colazione ora.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  15. davvero fantastica complimenti

    RispondiElimina
  16. bella ciambella, abbiamo anche Petronilla, nella stagione calda e proprio comodo, buon fine settimana

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutti amici per i vostri commenti! tutto merito di Petronilla, che nonostante l'età non sbaglia un colpo! vi abbraccio e vi auguro buon fine settimana!! bacioni!!

    RispondiElimina
  18. che meraviglia Francy il profumo è arrivato fino qui! E poi la Petronilla mi fa venire in mente mia zia che la usava sempre! baciotti e ronron Helga e Magali

    RispondiElimina
  19. Mi ha sempre incuriosita tanto questa pentola "magica" e "magica" lo è davvero, il tuo ciambellone è una meraviglia ^_^ La classica colazione che profuma di mamma e di coccole. Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  20. Ma che meraviglia!! E guarda com'é bello soffice all'interno questo ciambellone. E brava Petronilla! :)

    RispondiElimina
  21. Nella prima foto dopo quella dell'impasto crudo (che mangerei a quintalate) sembra la faccina di una torta che sorride, che bellezza e che tenerezza :)

    maaaaaa... ci sono al prossimo incontro di pirottine, mappecchè non riesco ad associarti un viso? Sono pessima persino a ricordarmi i nomi delle persone, aiutami. Palesati :)

    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, l'avevo notata anche io la faccina..ahh, miracoli del cacao!! dai! allora ci vediamo il 26!! non ti preoccupare, comincerò a gridare "dov'è Veronica di Cucinopertescemo?????!!!" dovrebbe funzionare! ;-D a presto!!! bacioni!

      Elimina
  22. Buonissimo questo dolce....mi sembra proprio buono!!!
    vado a curiosare altre ricette......
    a presto una tua nuova lettrice...claudette

    RispondiElimina
  23. Adorabile questa torta!!!
    Nella sua semplicità resta una delle mie preferite in assoluto!
    Un abbraccio, Ali.

    RispondiElimina
  24. Non ho mai usato Petronilla, ma la torta è una vera delizia! Alta, ben alveolata, si percepisce perfino dalla foto quanto sia soffice. :-)
    Condivido appieno l'idea di fare le cose con calma, prendendosi il tempo che occorre!
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  25. evviva petronilla! la voglio anch'io!

    RispondiElimina
  26. Grazie ancora ragazze! scusatemi se non rispondo ad ognuna di voi, come è mia abitudine e mio piacere fare. Ma sono giorni pesantini, questi.
    Oltre alle corse quotidiane si sono aggiunte preoccupazioni impreviste. E tutto diventa più faticoso.. scusatemi anche se in questi giorni non passo da voi spesso come vorrei. Vi mando un bacione e a presto! Francy

    RispondiElimina
  27. Io lo dico sempre. La cucina è amore e pazienza. La fretta non si addice a moltissime ricette.

    Questa tua delizia bicolore ne è la prova, la tua pazienza ha dato i suoi bellissimi frutti.

    RispondiElimina
  28. Ciao vagando qua e là ho trovato il tuo blog e qesta ricetta che cercavo da un pò...Quindi mi unisco al gruppo di sostentori e metto in lista questa delizia da provare.
    A presto ^____^

    RispondiElimina

Ditemi la vostra!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...