Pagine

Lemon Tassies per il Club del 27!





E'già Capodanno??? :-) 
Starete mica già pensando al cenone, vero? 
Noi sì :) ed è per questo che il Club del 27 vi propone una carrelata di ricette dolci e salate per creare un buffet delizioso ed originale. 
Io ho scelto questi "limonosi" dolcetti, sono veramente piccoli scrigni di bontà, fatti di pasta frolla con un ripieno che ricorda una cheesecake, con un twist regalato dalla presenza importante del limone che io personalmente adoro. Facilissimi da fare e della taglia giusta per essere mangiati in un solo boccone (o al massimo due :))). Tassies è una parola che deriva dalla parola scozzese "piccola tazza".
Velocissimi da fare e da far sparire :)
E con questi vi auguro un 2019 pieno di felicità,amore, momenti eccitanti, viaggi, amici, famiglia e tutto il bene del mondo!


LEMON TASSES 
INGREDIENTI
2 limoni lavati ed asciugati
200 g di zucchero semolato
125 ml di acqua fredda

Per la frolla
70 g di burro tagliato a pezzetti
125 g di farina 00
40 g di zucchero semolato
1tuorlo d'uovo
estratto di vaniglia
scorza grattugiata di limone
pizzico di sale

Per il ripieno
225 g di cream cheese (tipoPhiladelphia)
70 g di zucchero semolato
1 uovo grande
la scorza grattugiata di un limone
il succo di mezzo limone spremuto
estratto di vaniglia
                   
Per le scorze candite: con un pela patate ricavare le scorze ottenendo dei pezzi lunghi rimuovere la parte bianca se necessario. Tagliatele a julienne e mettete quest'ultime in una ciotola coprendole con acqua bollente. Lasciate riposare per 30 minuti poi scolate l'acqua.
in una piccola padella a fuoco medio-alto portare a bollore lo zucchero e l'acqua fredda a. Quando lo zucchero si è completamente sciolto, aggiungere le scorze e riducete il fuoco al minimo.cuocete per 10 minuti. Togliete dal fuoco, coprite e lasciate riposare una notte. Togliete le scorze e lasciate scolare su una griglia. Rotolate le scorze nello zucchero e lasciate asciugare su una gratella. Le scorze si conservano in un contenitore ermetico per circa 2 settimane.
Pre riscaldate il forno a 180°C ungete una teglia da muffin da 24 incavi. Nel robot con lame unite burro e farina, azionate la macchina fino ad ottenere delle briciole fini. Aggiungere lo zucchero, il tuorlo, la vaniglia, la scorza di limone grattugiata e il sale. Lavorateli brevemente solo fino a che saranno amalgamati.
Dividete l'impasto in 4 parti ed ogni parte in 6 pezzi. Ad ogni pezzo date la forma di una pallina. Mettete ogni pallina in un incavo della teglia e pressatele al centro in modo da modellarsi sull'incavo. 
Bucherellare il fondo e riempire con il ripieno.
Cuocete per circa 20-25 minuti fino a quando i bordi non saranno dorati.
Sfornate e fate raffreddare su una gratella, decorate con le scorze candite.
In frigo si conservano per 3 giorni.

I miei cranberry pistachio shortbread cookies per il Club del 27!





Siamo già a Natale?!?!? 
Ebbene sì, il periodo più caotico, festoso, atteso, amato-odiato dell'anno è alle porte. Per coloro che si dilettano in regali mangerecci rigorosamente fai-da-te il Club del 27 propone questo mese un goloso Calendario dell'Avvento: una carrellata di delizie da preparare e regalare, dal 1° al 25 dicembre!



Perchè cosa c'è di meglio del donare una piccola parte di noi per Natale?
La nostra mitica Mai Esteve ci ha intanto donato questo meraviglioso banner festivo:



Io ho scelto questi mervigliosamente burrosi
CRANBERRY PISTACHIO SHORTBREAD COOKIES
e non me ne pento :-D 



170 g burro morbido
133 g + 1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale fino
219 g di farina 00
64 grams mirtilli rossi disidratati sminuzzati
57 grams di pistacchi tostati tritati finemente
225 g di cioccolato bianco **
per guarnire: monpariglia o palline decorative alimentari
**(al posto del cioccolato ho usato una glassa al limone fatta con 2 cucchiai di zucchero a velo + qualche goccia di limone spremuto, il contrasto dell'acidità del limone con la burrosità del biscotto è perfetto all'assaggio!)


Ungere una teglia tonda da 20 cm di diametro con il fondo removibile.
Nella planetaria con gancio a foglia mescolate il burro e 133 g di zucchero a velocità media fino a che non diventino cremosi, circa 2/3 minuti, fermando la macchina per pulire i lati della ciotola. A velocità medio-bassa unire la vaniglia e il sale, mescolando fino a che non saranno assorbiti, con velocità bassa aggiungere la farina e mescolare fino a che l'impasto non comincia a stare insieme. Aggiungere i mirtilli rossi e i pistacchi mescolando solo per amalgamarli. Trasferire il composto nella teglia e far riposare in frigo per un'ora. 
Scaldare il forno a 180°C fare dei solchi con un coltello formando 12 spicchi e bucherellate la superficie con uno stecchino di legno. Cospargere la superficie col rimanente zucchero. Infornate ponendo un foglio di carta forno sotto la teglia per eventuali perdite di burro durante la cottura.
Cuocere fino a che la superficie diventi leggermente dorata e l'interno sia cotto, circa 25-30 minuti. 
Con un coltello affilato, tagliate seguendo i solchi degli spicchi e lasciate raffreddare completamente nella teglia. 
Fondete il cioccolato ed immergetevi la base degli spicchi, disponeteli su una teglia foderata con carta forno e cospargeteli con la mompariglia. Riponete in frigo fino a che il cioccolato non si sia solidificato.

Il Castagnaccio di Saturnia per il Club del 27



Finalmente è Autunno! Stagione che adoro come adoro tutti i suoi frutti. Fra questi menzione speciale per castagne e marroni, che mi piace gustare in mille modi.
Questo mese al Club del 27 abbiamo ripreso alcune delle più belle e interessanti ricette della sfida MTChallenge #34 dedicata alle castagne

Il genio di Mai ha fatto il resto, questo splendido banner


Io ho scelto il castagnaccio, un dolce che mi ricorda quelli che preparava mia mamma quando ero piccola, una delizia di cui i sapori sono impressi nella mia memoria e che riconoscerei fra mille.
Per questo quando ho visto il meraviglioso Castagnaccio di Saturnia della bravissima Patti di Andante con Gusto non potevo resistere..

Ingredienti per una teglia quadrata di 23 cm 
250 g di farina di castagne
320 ml di acqua
1 cucchiaio 1/2 di olio extravergine (io ho usato quello di Seggiano Dop - Amiatino)
Scorza di arancia candita
Foglie di rosmarino
zibibbo o uva sultanina
25 g di pinoli
25 g di noci sgusciate
50 g di cioccolato amaro tritato grossolanamente
due rametti di rosmarino (ramerino)
un bicchierino di vin santo
In una piccola ciotola versate l'uvetta e lasciatela a mollo nel Vin Santo.
In una capiente ciotola, mettete la farina a fontana e versate al centro l'olio extravergine.
Cominciate quindi ad incorporare lentamente l'acqua fredda, e con una forchetta cominciate a mescolare , cercando di sciogliere eventuali grumi. Quando la farina avrà incorporato sufficientemente acqua, prendente una frusta e cominciate a mescolare la pastella che andrà formandosi, fino ad utilizzare tutta l'acqua, aggiungendone altra se necessario. La miscela deve essere liscia e fluida.
La consistenza dell'impasto deve essere come quella del miele liquido.
Prendete un foglio di carta da forno e bagnatelo. Strizzatelo bene e foderatevi la teglia.
Versatevi la farinata di castagne che formerà una base alta quasi un dito.
A questo punto cospargete la superficie con "i chicchi": l'uvetta strizzata, i pinoli, le noci, la scorza d'arancia tagliata a dadini, la cioccolata a pezzetti e per ultimo gli aghi di rosmarino.
prima di infornare... viene da mangiarselo a cucchiaiate!!!!
 Mettete in forno preriscaldato a 160 °C e fate cuocere per 30/35 minuti.
Il Castagnaccio non deve seccarsi troppo ne formare le solite crepe.
Fate raffreddare e servite con del buon Vin Santo.
NOTA: alcune versioni di questo castagnaccio prevedono che parte degli ingredienti, tra cui il cioccolato, siano mischiati direttamente nell'impasto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...